Dopo il Cristo Morto in Purgatorio, di cui vi abbiamo dato conto questo pomeriggio, vi raccontiamo ora il clou della serata del Venerdì Santo, la tanto spettacolare quanto lunga e suggestiva processione dei Misteri.

Il ricordo del sacrificio del Signore è raccontato da otto statue: Cristo nell'orto degli ulivi in preghiera, Cristo flagellato incatenato a una mezza colonna, L'Ecce-Homo, Cristo coronato di spine e vestito di porpora, il Cristo portacroce, noto ai più come Gesù al Calvario, seguito da uno stuolo di fedeli scalzi, il Crocifisso che si erge sul un Golgota fiorito, Cristo morto, rientrato in Processione in piazza Cattedrale, l'Addolorata, triste e straziata dal dolore e infine il tempietto con la reliquia della Santa Croce.

La banda ha intonato per tutto il percorso le marce funebri dei fratelli Amenduni, scritte quasi un secolo fà ma ancora emozionanti.

Vi lasciamo alle foto della processione e del Cristo in Purgatorio.


 


Comments


Comments are closed.