Picture
Oggi 22 Marzo è il giorno dedicato a S. Rita da Cascia, la religiosa agostiniana esempio di madre cristiana.

La tradizione ci racconta che, portata alla vita religiosa, fu data in sposa ad un uomo brutale e violento che, convertito da lei , venne in seguito ucciso per una vendetta. I due figli giurarono di vendicarlo e Rita, non riuscendo a dissuaderli, pregò Dio farli piuttosto morire. Quando ciò si verificò, Rita si ritirò nel locale monastero delle Agostiniane di Santa Maria Maddalena. Qui condusse una santa vita con una particolare spiritualità in cui veniva privilegiata la Passione di Cristo. Durante un'estasi ricevette una speciale stigmata sulla fronte, che le rimase fino alla morte.

La tradizione vuole che in questa giornata vengano benedette le rose, che proprio in questo periodo fioriscono, e in alcuni casi anche il pane, altro simbolo della terra.Ruvo venera S. Rita in numerose parrocchie, da S. Domenico al Redentore. Il culto è, però, più diffuso nelle Chiese del Redentore e in quella del Carmine dove sono presenti artistiche rappresentazioni della Santa.

In entrambe le chiese, in serata, le S. Messe subito dopo il S. Rosario e, al termine, la benedizione delle rose e, nella chiesa del Carmine, anche dei pani offerti ai fedeli.

(nella foto il simulacro della Chiesa del Redentore, restaurato lo scorso settembre)

 


Comments


Comments are closed.