Come ogni anno, il periodo che precede la Pasqua, ovvero la Settimana Santa, rappresenta a Francavilla Fontana uno degli appuntamenti più attesi dalla città, che rivive  in questi giorni con straordinaria commozione e partecipazione la passione e la morte di Gesù Cristo.

Un evento dalle antichissime tradizioni che di anno in anno vede aumentare il numero dei partecipanti, desiderosi di riscoprire le proprie radici; un evento che si consuma per le vie e nelle chiese della città, dove il silenzio, la riflessione e la preghiera accomunano tutta la gente.
La visita ai sepolcri, che avviene durante la serata del giovedì santo, vede gremite le chiese di Francavilla fino a tarda ora, ciò a conferma che la gente sente il bisogno di essere presente fisicamente e spiritualmente.
Stessa partecipazione vede la
Processione dei Misteri del Venerdì Santo che rappresenta il momento più alto delle manifestazioni religiose della Settimana Santa, dove la rappresentazione della via crucis che segna la morte di Cristo è uno dei più alti momenti di suggestione, in cui i visi attoniti delle persone seguono il passaggio degli splendidi simulacri raffiguranti gli ultimi momenti della vita di Gesù e rendono omaggio alla Vergine Addolorata.
L’origine dei Riti della Settimana Santa è difficilmente databile. Sicuramente essi nascono con le prime confraternite, quindi a cavallo tra il XV e XVI secolo. Costituiscono un patrimonio per l’intera Città, al quale i francavillesi sono molto legati, tanto da spingere chi ormai vive da anni fuori Francavilla a ritornare per assistervi o parteciparvi.


Per informazioni più approfondite, vi invitiamo a visitare il sito web www.lasettimanasanta.it

 


Comments


Comments are closed.