da www.diocesimolfetta.it

Si rinnova la festa cittadina in onore del Santo, protettore contro le malattie della gola.

dal 25 gennaio: inzio della Novena alle 18,30 2 febbraio: Vespri solenni presieduti dal Vescovo Mons. Martella, alle 18,30 3 febbraio: Festa liturgica di San Biagio, Vescovo e Martire SS.Messe ore 6-7-8-9-10-11-12-16 Messa Pontificale presieduta dal Vescovo, ore 18,00. Segue la processione del simulacro di San Biagio e, al rientro, il bacio della reliquia.


LA TRADIZIONE A RUVO

San Biagio è protettore di Ruvo di Puglia (BA), dal momento che nel 1857 in occasione di una grave epidemia che colpì; la gola di molti bambini, fu esposta la reliquia del Santo che compì il prodigio di far scomparire il morbo e da quel momento fu eletto protettore della città;. Nel corso delle celebrazioni la tradizione prescrive la benedizione dei nastrini (re mesiure), che vengono messi al collo dei bambini e tarallini di varia forma (frecedduzze), raffiguranti la mano benedicente, il bastone e la mitra del Santo.

 


Comments


Comments are closed.